Lunedì Ago 20

Calendario

Agosto
L M M G V S D
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

pagine giovani comune di milano
Per info 02.49516000

Studio un'altra lingua, anzi due, tre...

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Fino a qualche tempo fa si diceva che conoscere un’altra lingua fosse fondamentale per avere maggiori opportunità ed essere “cittadini del mondo”.

 

Dapprima l’attenzione era sul francese, poi ha avuto il sopravvento l’inglese. Oggi possiamo tranquillamente dire che non è più sufficiente conoscere un’unica altra lingua: una sola non basta più, è sempre più importante ampliare i propri orizzonti, “buttandosi” su altre lingue come lo spagnolo e il tedesco, o altre più complesse, come il russo e il cinese.

 

Ma, studenti e lavoratori, immersi in esami e impegni vari durante tutto l’anno, spesso tralasciano questo impegno: ecco allora che l’estate, almeno per un periodo, può divenire il momento adatto per imparare una lingua straniera.

L’ideale ovviamente sarebbe conciliare l’utile col dilettevole, con un bel viaggio studio.

Per i corsi di inglese Regno Unito e Irlanda sono le mete più accessibili in termini di costi e tempi (Dublino è più economica di Londra), Australia e Stati Uniti rimangono le mete più desiderate ma anche più costose (il costo del viaggio è sempre a carico dello studente, andando a sommarsi ai costi dei corsi). Education First (http://www.ef-italia.it/) è il leader privato del settore e offre anche corsi di francese, spagnolo e cinese. Il sito http://www.languagecourse.net/corsi-di-lingua/ permette invece confrontare tanti corsi e si possono trovare numerose offerte. Anche il CTS propone interessanti offerte sia per chi vuole frequentare un corso di lingua all’estero (http://www.cts.it/studialavora/corsidilingua.ashx) sia per chi decide di imparare la lingua “sul campo”: quest’ultimo metodo rimane forse il più impegnativo (spesso si prolunga oltre il periodo estivo) ma anche quello maggiormente in grado di far apprendere il linguaggio; i programmi più interessanti riguardano progetti di volontariato all’estero, di stage e di lavoro (di sicuro il programma che riguarda l’Australia è il più attraente http://www.cts.it/prodotti/eduaustraliawork-a-travel_2920.ashx).

Per tutti coloro che preferiscono invece seguire un corso privato di lingua qui a Milano le scuole specializzate non mancano di certo; ecco alcuni indirizzi utili:

http://www.wallstreet.it/

http://www.britishinstitutes.it/

http://www.shenker.com/

http://www.institutovelazquez.org/news.php

http://www.institutvoltaire.com/news.php

http://www.corsi-lingua-cinese.it/

L’offerta privata come si può vedere non scarseggia, soprattutto nella nostra città; ma per tutti coloro che preferiscono rimandare l’apprendimento di lingue straniere a settembre, decidendo così di iscriversi a corsi “spalmati” nelle normali settimane di studio o lavoro, consigliamo vivamente di prendere in considerazione i corsi proposti dal Comune di Milano( http://www.lingueincomune.it/default.asp) Lo svantaggio è che purtroppo non vi sono corsi estivi, ma vi sono parecchi vantaggi: l’offerta è ricchissima e ineguagliata dai privati (corsi di inglese, spagnolo, tedesco, portoghese, ebraico, turco, russo, cinese, giapponese), ma ,soprattutto, i prezzi sono imbattibili, perché i costi vengono in parte coperti dal Comune. Non lasciatevi sfuggire l’occasione!

 

A.F.

Ultime News

Sondaggio

Vorrei che Milano offrisse ai giovani qualcosa in più, come...







Risultati