Lunedì Dic 10

Calendario

Dicembre
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

pagine giovani comune di milano
Per info 02.49516000

La band della settimana - Edless

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Gli Edless sono una band rock grunge alternative formatasi a Milano nella prima metà del 2010 dall'incontro tra Giorgio Pasculli e i fratelli Marco e Fabio Bonvini durante un'autogestione del liceo Virgilio. Si aggiunge ai tre Niccolò Rocco, già precedentemente con Giorgio nei Manituana.La neonata band si cimenta dunque in brani classici come Time dei Pink Floyd, Psycho Killer dei Talking Heads e Alive dei Pearl Jam (questi ultimi sono stati il primo riferimento dei quattro giovani musicisti). Entra poco dopo in organico Gianmarco Ferronato, compagno di università di Fabio, studente della Civica e già allora compositore di diversi gingle pubblicitari.

Il gruppo, finalmente al completo, è dunque pronto per il debutto live che avviene il 2 ottobre 2010 sul palco del Black Hole, riscuotendo notevole consenso tra il pubblico. Seguono dunque diverse esibizioni milanesi, tra le quali va segnalato un ambizioso tributo ai Pearl Jam nell'aprile del 2011. Tra un concerto e l'altro gli Edless registrano la loro prima demo, composta da quattro cover (tre brani dei Pearl Jam e Baba O'riley degli Who), lavoro grezzo e artigianale che lascia però intravedere le potenzialità dei cinque ragazzi. La band giunge anche alle fasi finali del concorso Band Of The Year, qualificandosi tra una rosa di più di ottocento gruppi emergenti. Finita la prima stagione live, la band mette da parte il repertorio di cover per dedicarsi alla composizione di brani originali che verranno proposti al pubblico nei prossimi concerti.

La band è composta da Giorgio Pasculli alla chitarra, Marco Bonvini al basso, Fabio Bonvini come vocalist, Niccolò Rocco alla batteria e Gianmarco Ferronato alla chitarra e alle tastiere.

G.K.

Ultime News

Sondaggio

Vorrei che Milano offrisse ai giovani qualcosa in più, come...







Risultati